Il Ttip sarà la pietra tombale della democrazia in Europa

Questo è  il lato oscuro e diabolico del neoliberismo, ma non è una novità.  Il Ttip potrebbe segnare la fine della democrazia.

Dal 29 al 33 il collasso finanziario portò decine, centinaia di milioni di risparmiatori e lavoratori alla miseria, in particolare in Germania il tracollo di Weimar azzerò i risparmi di tre quarti della popolazione tedesca e preparò la 2 guerra mondiale, l’apoteosi del NEOLIBERISMO DELLA PRIMA META’ DEL XX SECOLO.

Quello che va capito è che la guerra per chi veramente controlla il denaro è un bengodi, scoppia una guerra con stati collassati economicamente e con la maggioranza della popolazione in miseria e improvvisamente, per fare la guerra i soldi si trovano:

Usa  I guerra mondiale   = +20% di p.i.l.

Usa II guerra mondiale = +40% di p.i.l.

La guerra, scrive “l’enciclopedia italiana”, ben lungi dal recare grave danno all’economia bancaria, ha impresso ad essa una forza di espansione del tutto nuova!!

Il dominio assoluto della finanza con paesi che macellano i propri cittadini per ottenere il pareggio di bilancio e “tenere i conti a posto”?

E’ successo anche allora, lo stesso per il lavoro ridotto a merce svalutata e i lavoratori ridotti a schiavi da pagare il meno possibile!!

Noi stiamo ripercorrendo la stessa diabolica strada e nessuno lo urla con forza sufficiente a far emergere questa diabolica verità!!

Questo accade perché  il denaro da strumento è ritornato merce fine a se stesso e slegato completamente dagli interessi dei popoli.

La dipendenza da denaro e potere è una dipendenza come l’alcool, la droga, il sesso, il cibo, ecc., solo che le altre hanno LIMITI PRECISI (la morte del soggetto) mentre denaro e potere sono dipendenze assolute, PRIVE DI LIMITI FISICI, quindi ben più gravi delle altre dipendente represse e condannate dalla società, mentre questa DROGA DEL DENARO E POTERE viene osannata e i tossicodipendenti di essa vengono idolatrati. FOLLIA PURA!

Questa Europa ha tradito il principio democratico e ha incatenato i popoli all’euroburocrazia a libro paga della finanza internazionale.

Questa Europa post Maastricht va azzerata e si deve ripartire col sistema precedente.

Questa Europa ha distrutto e violentato la Grecia sotto gli occhi di tutti, questo è un crimine contro l’umanità e ci vuole un nuovo processo di Norimberga contro il nazifascismo finanziario a trazione tedesca!!

Questo è l’unico modo per salvare l’europa stessa!

Solo che il nostro Renzi e buona parte della politica italiana sono lo strumento del satana finanziario che sta spolpando e macellando il paese!!

Il 29 luglio: scelta diabolica e premeditata, saranno emessi dalla bce e dall’eba gli stress test sui 51 principali istituti di credito europei.

Il governo e il parlamento saranno in ferie e quindi la reazione sarà molto più lenta e quindi questa data potrebbe essere l’inizio del tracollo del sistema bancario italiano.

Ma siamo in buona compagnia visto che la fed americana ha appena bocciato con i suoistress test deutsche bank e la spagnola santander!!

La storia si sta ripetendo:

Dopo la crisi del 29 interi stati si lasciavano morire per inseguire il pareggio di bilancio, il risanamento del debito pubblico e la stabilità della moneta.

Come conseguenza masse in miseria fallimento di massa delle aziende e debitori vari.

Esplodono le sofferenze bancarie e l’ascesa al potere di Hitler fu largamente favorita dal crack finanziario del 31 causato dal collasso di una banca “chiave di volta” di proprietà dei Rothschild: la viennese creditanstald che controllava i 2 terzi dell’industria austriaca e causò il crollo a catena dell’intera economia dell’europa centrale.

RIPETO QUANTO SCRITTO SOPRA: in particolare in Germania il tracollo di Weimar azzerò i risparmi di tre quarti della popolazione tedesca e preparò la II Guerra Mondiale.

Karl Polanyi: “il pagamento dei prestiti esteri, la stabilità delle  valute erano considerati i simboli della razionalità politica e nessuna sofferenza dei popoli, nessuna violazione della sovranità erano considerati un sacrificio eccessivo.

Le privazioni dei lavoratori che, per i tagli indiscriminati e la deflazione, rimanevano disoccupati, la miseria nera dei dipendenti pubblici licenziati senza un soldo di liquidazione, l’abbandono dei diritti costituzionali e relative libertà erano considerati la giusta strada”

Esattamente quello che stà, di nuovo, succedendo ora e da decenni in una escalation infernale : i famosi parametri di maastricht sono esclusivamente monetri e finanziari e come scrive M. Aglietta nel suo il dollaro e dopo:

“La moneta, nella nostra epoca, gode di un prestigio e potere un tempo riservato solo alla religione: una dimensione misteriosa e terribile, accessibile solo agli iniziati”

Il denaro da strumento è tornato merce e ci stà, di nuovo, riportando step dopo step alla barbarie suprema umana: la guerra!!

Chi sa non può stare in silenzio, deve agire subito, perchè dal 29 luglio potrebbe esplodere un nuovo collasso bancario di proporzioni simili a weimar, ripeto per la terza volta:

Il tracollo di Weimar azzerò i risparmi di tre quarti della popolazione tedesca e preparò la II Guerra Mondiale.

Tratto da Scenarieconomici.it

Aggiungi un commento

You must be logged in to post a comment.