La Corte Costituzionale il 5 novembre scorso – accogliendo il ricorso di un gruppo di risparmiatori – ha bocciato la norma del salva Italia del governo che anticipava al 6 dicembre 2011 il termine ultimo per poter