Il Consiglio supremo di difesa, presieduto dal presidente della Repubblica Napolitano, ha chiesto più attenzione agli eventi in Libia e soprattutto più sicurezza contro i foreign fighters.