Basi militari americane sparse per tutto il territorio, 80 bombe atomiche, sistemi di spionaggio elettronico e di comunicazioni satellitari per guidare droni. Di quale Paese parliamo? L’Italia, che diventa un vero laboratorio di guerra della Nato.